Come guadagnare con Pokemon Go per le aziende

pokemon go

I Pokemon sbarcano su Android e permettono di guadagnare.

Dalla nascita dei poket monsters nel 1996, sono cambiate le tecnologie e dopo anni di collaborazione con la Nintendo, che sui vari Game Boy ha ospitato gli animaletti colorati, è il momento di giocare sugli smartphone Android, sfruttando la geolocalizzazione e la realtà aumentata.

Pokemon Go per le aziende

Il gioco Pokemon Go porta gli utenti in giro per la città, costringendoli a seguire i Pokemon per le strade, tra i monumenti o all’interno di centri commerciali, esattamente come capitava al protagonista del cartone animato. Nell’esplorazione, l’allevatore di Pokemon può recarsi presso le Palestre o i PokeStop, i quali combaciano con i portali del gioco “Ingress”, per avere dei benefici necessari al superamento dei livelli. Per tramutare la nuova app in un’occasione pubblicitaria per aumentare gli affari del proprio negozio locale, basta un investimento minimo di 1,19$ l’ora.

Come funziona il gioco?

Per prima cosa bisogna verificare che il proprio punto vendita sia identificato come una Palestra o un PokeStop. A questo punto, all’interno del gioco bisogna acquistare le esche (Lure Module), sfruttando gli acquisti in-app disponibili: con 100$ si acquistano 14.500 Pokecoins, che corrispondono a 21 confezioni di esche, ciascuna con 8 pezzi al suo interno. Infine, mentre ci troviamo all’interno del negozio/PokeStop, tocchiamo la Pokeball rossa, gli Elementi o dallo Shop (se non abbiamo ancora acquistato le esche) selezioniamo il Lure Module (un oggetto viola che funziona come un richiamo) e attiviamo.

Il Lure Module dura 30 minuti, quindi per 1,19$ l’ora avremo gruppi di bambini e adulti (i bambini del 1996 ora sono maggiorenni) che entreranno nel negozio stimolati dalla cattura di un Pokémon!

FacebookTwitterGoogle+Condividi